LA SENTENZA – Somministrazione di alimenti e bevande – Diniego concessione suolo pubblico

Il TAR Umbria con sentenza n. 88/2016, si è pronunciato affermando che la rimozione di una struttura ove è stata ininterrottamente esercitata l’attività commerciale, implica la cessazione degli effetti di una serie di atti e provvedimenti sul cui insieme si fonda la legittima aspettativa dell’interessato alla prosecuzione dell’attività.

>> Continua a leggere la decisione del TAR

>> Continua a leggere il commento

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.