Non è area idonea all’istallazione di una stazione carburante quella che anche parzialmente venga classificata come verde pubblico

Il Consiglio di Stato con la sentenza n. 1071/2016 ha risolto una controversia riguardante il diniego da parte del comune al trasferimento di una stazione di carburanti. Si è deciso che “il fondamento del diniego risiede nell’inidoneità dell’area indicata per l’installazione del nuovo impianto perché il piano regolatore generale vigente individuava solo in astratto una parte dell’area come destinata a viabilità, ma essendo la stessa zona classificata in parte come verde pubblico, tale classificazione escludeva in radice l’installazione di un nuovo distributore di benzina”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.