Questo articolo è stato letto 619 volte

Con il decreto Ristori fino al 31 marzo 2021 sedie e tavolini per bar e ristoranti senza canone di occupazione di suolo pubblico e senza parere Soprintendenza

Articolo di Pippo Sciscioli

bar88

Nuova moratoria per bar, ristoranti e pizzerie e pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande per occupare con sedie, tavolini, ombrelloni, dehors, lo spazio pubblico prospiciente le proprie attività.

Dal 1° gennaio e fino al 31 marzo 2021 infatti questi esercenti potranno continuare a richiedere ai Comuni l’autorizzazione per l’occupazione di suolo pubblico per sistemare elementi mobili di arredo a servizio delle proprie attività senza pagare il canone patrimoniale di concessione e senza la preventiva acquisizione dell’autorizzazione paesaggistica.

Lo prevede l’art.9 ter della L. 176 del 18 dicembre scorso di conversione del decreto ristori n.137/2020.
In sostanza, di fatti viene prorogata la disciplina transitoria introdotta dall’art.181 c.1 del “Decreto Rilancio” della scorsa primavera (D.L. 34/20 convertito con modificazioni dalla L. 77 del 17 luglio 2020) e ulteriormente modificata dal “Decreto di Agosto”, valida fino al 31 dicembre 2020.

 

Continua la lettura dell’ARTICOLO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>