Orari di caccia e modalità di monitoraggio delle specie abbattute

La Corte costituzionale, con sentenza n. 40 del 6/3/2020 ha dichiarato incostituzionale la disposizione con cui la Regione Liguria aveva esteso – di mezz’ora – l’orario giornaliero di apertura per la caccia. Ciò in quanto si abbasserebbero i livelli minimi di protezione ambientale stabiliti dal legislatore statale.
La stessa Corte ha invece dichiarato infondata la disposizione regionale con cui il cacciatore deve provvedere alla annotazione dei singoli abbattimenti dopo avere accertato l’effettiva uccisione dei relativi esemplari. E ciò in quanto il previo “accertamento” degli abbattimenti non compromette – ed anzi assicura – un più effettivo monitoraggio delle specie oggetto di prelievo venatorio.

 

Consulta la SENTENZA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *