Sospensione dell’attività di esercizio balneare

TAR Toscana 9/3/2016, n. 422
Un Comune ha inibito la prosecuzione dell’attività di esercizio balneare con annessa ristorazione, per mancanza di requisiti urbanistico edilizi. Il TAR ha previsto la sospensione, sino alla definizione della domanda di condono, dei procedimenti sanzionatori riguardanti le attività commerciali svolte nei locali interessati dalla domanda di condono. La presentazione della domanda di condono comporta, infatti, la sospensione dei procedimenti amministrativi e penali dipendenti dall’abusività delle opere oggetto dell’istanza stessa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.