Acconciatori estetisti tatuatori piercing

Acconciatori

L’attività di acconciatore (termine comprensivo delle vecchie accezioni di “parrucchiere” e “barbiere”) comprende tutti i trattamenti e i servizi volti a modificare, migliorare, mantenere e proteggere l’aspetto estetico dei capelli, ivi compresi i trattamenti tricologici complementari, che non implicano prestazioni di carattere medico, curativo o sanitario, nonché il taglio e il trattamento estetico della barba, e ogni altro servizio inerente, comprese le semplici prestazioni di manicure e pedicure estetico.

Estetisti

L’attività di estetista consiste nella prestazione di trattamenti eseguiti sulla superficie del corpo umano, allo scopo, esclusivo o prevalente, di mantenerlo in perfette condizioni, di migliorarne e proteggerne l’aspetto estetico, attraverso l’eliminazione o l’attenuazione degli inestetismi esistenti; tale attività può essere svolta con l’attuazione di tecniche manuali, con l’utilizzo degli apparecchi elettromeccanici per uso estetico o con l’applicazione dei prodotto cosmetici; sono escluse dall’attività di estetista le prestazioni dirette in linea specifica ed esclusiva a finalità di carattere terapeutico. Sono comprese le attività svolte anche con l’utilizzo esclusivo degli apparecchi elettromeccanici per uso estetico, il bagno turco o quelle finalizzate al dimagrimento.

Tautuaggi e Piercing

Per tatuaggio si intendono tutte le metodiche volte ad ottenere la colorazione permanente di parti del corpo, sia attraverso l’introduzione o la penetrazione sottocutanea e intradermica di pigmenti mediante aghi o taglienti vari, sia con tecniche di scarificazione, al fine di ottenere figure e disegni indelebili e perenni, o il cosiddetto trucco permanente o semipermanente.

Per piercing si intende la perforazione di parte del corpo umano al fine di inserire anelli o decorazioni in metallo o altri materiali, diversi per forma e fattura.

AVVIO DELL’ATTIVITA’

Le attivita’ di acconciatore di cui alle leggi 14 febbraio 1963, n. 161, e successive modificazioni, e 17 agosto 2005, n. 174, e l’attivita’ di estetista di cui alla legge 4 gennaio 1990, n. 1, sono soggette alla sola dichiarazione di inizio attività, da presentare allo sportello unico del comune, laddove esiste, o al comune territorialmente competente ai sensi della normativa vigente, e non possono essere subordinate al rispetto del criterio della distanza minima o di parametri numerici prestabiliti, riferiti alla presenza di altri soggetti svolgenti la medesima attivita’, e al rispetto dell’obbligo di chiusura infrasettimanale.
Sono fatti salvi il possesso dei requisiti di qualificazione professionale, ove prescritti, e la conformita’ dei locali ai requisiti urbanistici ed igienico-sanitari.

 


» Normativa

Decreto legislativo 6/8/2012 n. 147

Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59, recante attuazione della direttiva 2006/123/CE, relativa ai servizi nel mercato interno

Decreto legislativo 26/3/2010 n. 59

Attuazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno

Decreto Legge 31/1/2007 n. 7

Misure urgenti per la tutela dei consumatori, la promozione della concorrenza, lo sviluppo di attivita' economiche, la nascita di nuove imprese, la valorizzazione dell'istruzione tecnico-professionale e la rottamazione di autoveicoli

Legge 17/8/2005 n. 174

Disciplina dell'attivitĂ  di acconciatore

Decreto Ministero dell'industria commercio e artigianato 21/3/1994 n. 352

Regolamento recante i contenuti tecnico-culturali dei programmi, dei corsi e delle prove d'esame al fine del conseguimento della qualifica professionale di estetista

Vedi tutti i documenti

» Prassi

Nota Ministero dello sviluppo economico 20/1/2017 prot.18706

Estetisti. AttivitĂ  di trucco semipermanente

Nota Ministero dello sviluppo economico 29/12/2016

Acconciatori. Esercizio dell'attivitĂ  in forma itinerante

Parere Ministero dello sviluppo economico 22/11/2016 prot.366160

AttivitĂ  di estetista. Acquisizione della qualifica professionale

Parere Ministero dello sviluppo economico 17/10/2016 prot.325777

Esercizio dell'attivitĂ  di acconciatore fuori dai locali dell'impresa.

Parere Ministero dello sviluppo economico 8/3/2016 prot.65416

AttivitĂ  di barbiere. Riconoscimento dei requisiti professionali.

Vedi tutti i documenti

» Giurisprudenza

Consiglio di Stato 24/3/2014 n. 1417

Regolamento estetista

TAR Veneto sez. III 12/9/2007 n. 3011

Acconciatori ed estetisti - distanze minime - illegittime

Corte di Cassazione Penale sez. V 14/12/2005 n. 45345

Tatuaggi a minori: lesioni volontarie se i genitori non hanno dato il proprio consenso

TAR Marche 28/2/2005 n. 204

Estetista e distanze

TAR Piemonte Torino sez. I 23/6/2004

Industria e Commercio - AttivitĂ  di estetista - Attestato di frequenza - Profitto - Competenza statale

Vedi tutti i documenti

» Formulario

Modulistica

Denuncia di inizio attivitĂ  (AttivitĂ  di tatuaggio e piercing)

Modulistica

Dichiarazione di consenso informato (AttivitĂ  di tatuaggio e piercing)

Modulistica

AttivitĂ  di acconciatore - Segnalazione cerrtificata di inizio attivitĂ  (SCIA)

Modulistica

AttivitĂ  di estetista - Segnalazione certificata di inizio attivitĂ  (SCIA)

» Casi risolti

www.ufficiocommercio.it 23/5/2016

Acconciatore - Artigiano - Direttore tecnico

www.ufficiocommercio.it 1/3/2016

Acconciatore - attivitĂ  congiunta

www.ufficiocommercio.it 9/2/2016

Estetista - affitto di cabina

www.ufficiocommercio.it 27/10/2015

Tatuaggi - attivitĂ  congiunta - piĂą esercizi