Questo articolo è stato letto 67 volte

COME AGIRE – fumo in luoghi vietati

sigaretta

IL CASO

All’interno di un locale aperto ad utenti (o al pubblico) _________________ (specificare) fumava __________ (indicare se sigaretta, sigaro, pipa) nonostante vietato

NORMA VIOLATA

art. 51, commi 1 e 5, della legge n. 3/2003, e art. 7, comma 1, della legge n. 584/75

SANZIONE PECUNIARIA: da € 27 a € 275 pagamento in misura ridotta € 55

SANZIONI ACCESSORIE: n.n.

ATTI DA REDIGERE

– verbale di accertata violazione

AUTORITA’ AMMNISTRATIVA COMPETENTE:

Prefetto – nel caso di infrazioni accertate nell’ambito di amministrazioni statali o di enti di rilevanza nazionale;
b) Ufficio di sanità marittima aerea e di frontiera e Ufficio veterinario di confine, di porto e aeroporto, quando le violazioni sono rilevate negli ambiti di rispettiva competenza, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 29 luglio 1982, n. 571;
c) Presidente della Regione o ad altra Autorità competente individuata dalle disposizioni regionali, nei restanti casi.

DEVOLUZIONE DEI PROVENTI:

a) in banca o presso gli Uffici postali, utilizzando il modello F23, codice tributo 131 T, e indicando la causale del versamento (Infrazione al divieto di fumo) ed il codice ufficio;
b) direttamente presso la Tesoreria provinciale competente per territorio o presso gli uffici postali tramite bollettino di c/c postale intestato alla Tesoreria provinciale competente per territorio, indicando la causale del versamento (Infrazione al divieto di fumo);
c) il pagamento delle sanzioni amministrative nel caso di infrazione al divieto di fumare inflitte da organi non statali è effettuato con modalità disciplinate da normative regionali.

NOTE:

a) L’art. 51 della legge 16 gennaio 2003 n. 3, al fine di tutelare la salute dei non fumatori, dispone il divieto di fumo in tutti i locali chiusi, ad eccezione di:
– quelli privati non aperti ad utenti o al pubblico;
– quelli riservati ai fumatori e come tali contrassegnati.
b) La legge 30 dicembre 2004 n. 311 (finanziaria 2005), all’art. 1, comma 189, dispone: “Le sanzioni amministrative per infrazioni al divieto di fumare, previste dall’articolo 51, comma 7, della legge 16 gennaio 2003, n. 3, sono aumentate del 10 per cento”.

 

PER APPROFONDIRE

prontuario Fiore nuovo

PRONTUARIO DI POLIZIA AMINISTRATIVA E DI PUBBLICA SICUREZZA

di Elena Fiore

• Commercio • Somministrazione • Spettacoli e giochi • Tutela dei consumatori • Violazioni al TULPS • Violazioni al codice penale • Stranieri

Pagg. 750 – € 50,00

acquistaora

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>