Questo articolo è stato letto 581 volte

IL CASO – tatuaggi – estetista – attività congiunta

tatuatore

Un ‘estetista già operante sul territorio intende concedere, con contratto di “affitto di postazione”, ad altro operatore, apposito spazio per svolgere attività di esecuzione tatuaggi. Si chiede se è possibile, che venga effettuato l’affitto di postazione anche se l’attività di esecuzione tatuaggi non è attualmente e specificamente esercitata dall’estetista già operante.

>> Vuoi conoscere la risposta del nostro esperto? Continua a leggere QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>