IL CASO – somministrazione – circolo privato – sorvegliabilità – dichiarazione mendace

A seguito di un’accertamento da parte dei Carabinieri, è stato rilevato che un circolo privato esercita l’attività di somministrazione alimenti e bevande in un locale avente accesso alla pubblica via contrariamente a quanto prevede l’art. 4 del Decreto del Ministero dell’Interno 564/92. Il verbale di contestazione viene trasmesso al Suap per gli adempimenti previsti dall’art. 4 c.1 L. 287/1991. Si chiede quali siano i provvedimenti da prendere considerando che la scia di somministrazione alimenti e bevande è stata trasmessa al Suap in data 22/01/2020.

 

Vuoi conoscere la risposta dei nostri esperti? Continua a leggere QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *