Questo articolo è stato letto 152 volte

Il nuovo alfabeto per la Pubblica amministrazione

 

 

Mercoledì 14 aprile si è svolta la prima seduta straordinaria della Conferenza unificata sul Recovery Plan.

Alla riunione, oltre a Regioni, Anci e Upi, hanno partecipato il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani, il ministro per l’Innovazione tecnologica Vittorio Colao e il ministro per la Pubblica amministrazione Renato Brunetta.

 

Pubblichiamo uno stralcio dell’Intervento del Ministro Renato Brunetta e le slide con il nuovo alfabeto per le P.A.

 

“Nella definizione del mio programma ho messo al centro il capitale umano pubblico, che dentro il Pnrr è centrale, dirimente. Parliamo dei volti della Repubblica che hanno salvato il Paese: medici, infermieri, insegnanti, forze dell’ordine, bravi burocrati. È dimostrato che se le nuove tecnologie non impattano su un ambiente organizzativo pubblico fortemente preparato, l’investimento nella digitalizzazione è buttato via” ha dichiarato il ministro Brunetta.

“Ho iniziato schematizzando il mio approccio in un A-B-C-D, un nuovo alfabeto per la Pubblica amministrazione: A come accesso, B come buona amministrazione, C come capitale umano e competenze, D come digitalizzazione. Bisogna cambiare nel profondo le regole del reclutamento nella Pubblica amministrazione. Non funzionano, sono troppo lente, non sono in grado di leggere le competenze necessarie e di partecipare a questo sforzo di modernizzazione. Bisogna partire dai nuovi reclutamenti e riqualificare lo ‘stock’ esistente. Voglio togliere i tetti e i lacci, che hanno desertificato il capitale umano pubblico”.

 

Le slide della PA sul PNRR

 

Fonte: www.funzionepubblica.gov.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *