IL QUESITO DEL GIORNO – Commercio su area pubblica – Itinerante – Iscrizione al registro

» Quesito

Si è accertato che un venditore itinerante ha presentato SCIA presso il comune di altra regione relativa a commercio su aree pubbliche in forma itinerante, a seguito di verifiche si è rilevato che nonostante siano intercorsi quasi due anni lo stesso non ha mai provveduto all’iscrizione alla camera di commercio. Come ci si deve comportare in tali casi in quanto il comune dove è stata presentata la scia non è interessato ad avere comunicazioni relative alla mancata iscrizione alla camera di commercio in quanto non più residente in tale comune, si può ritenere la SCIA presentata inefficace sul territorio dell’Emilia Romagna e pertanto sanzionare l’ambulante per mancanza del titolo autorizzativo.

» Risposta

Nel quesito però non viene indicata la situazione più significativa e cioè se è stato accertato che l’operatore svolge l’attività di commercio, in forma itinerante o tramite partecipazione alle operazioni di spunta; se si dimostra che questo soggetto effettivamente svolge attività di commercio su aree pubbliche si dovrà segnalare il fatto al registro delle imprese del luogo di residenza, all’INPS e all’agenzia delle Entrate che adotteranno gli atti di competenza. La eventuale dichiarazione di decadenza della SCIA spetta al comune che l’ha ricevuta ai sensi dell’art.29 del d.lgs 114/1998 “a) nel caso in cui il titolare non inizia l’attività entro sei mesi dalla data dell’avvenuto rilascio, salvo proroga in caso di comprovata necessità”.

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.