IL QUESITO DEL GIORNO – Somministrazione – Circolo privato – Ballo

» Quesito

Il Presidende di un circolo ricreativo ha chiesto l’autorizzazione per effettuare, alcun giorni alla settimana, balli all’aperto, in area antistante l’entrata del circolo stesso. Si richiede se per lo svolgimento della manifestazione, riservata ai soli soci, E’ sufficiente il parere della Commissione di Vigilanza oppure occore anche rilascio di licenza di pubblico spettacolo.

» Risposta

Non è chiaro se l’ area antistante l’entrata del circolo stesso è area privata del circolo ovvero se è area pubblica o appartenente ad altro privato; se l’area è del circolo in questo caso non occorre nulla, salvo verificare la necessità della verifica di agibilità di cui art. 80 del TULPS e se sono comunque garantiti i criteri di sorvegliabilità per la somministrazione ai soci. Premesso questo, si segnala che il D.P.C.M. 16 settembre 1999, n. 504, recante “Regolamento recante agevolazioni in materia di diritto d’autore nel caso di esecuzioni, rappresentazioni e manifestazioni effettuate da determinati soggetti ai sensi della L. 23 dicembre 1996, n. 650”, precisa le “circostanze” che contribuiscono a definire il carattere privato della manifestazione (in materia di diritti d’autore). In particolare l’ art.2 stabilisce che la sede della manifestazione può essere solo la sede legale del circolo. Qualora la sede stessa non sia idonea per capienza o per agibilità o per ragioni di sicurezza allo svolgimento dello spettacolo, è ammesso che lo stesso avvenga in altri locali, purché non si tratti di luoghi pubblici o aperti al pubblico e purché siano rispettate le vigenti norme di pubblica sicurezza e di tutela dell’incolumità delle persone ed in particolare sia stata ottenuta, nelle forme prescritte, l’autorizzazione di cui all’art. 118 del reg. d’es. del TULPS e quindi licenza di cui art. 68.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.