Pnrr, nasce un tavolo di monitoraggio delle misure per rafforzare gli enti locali

Monitorare attentamente le modalità di funzionamento degli strumenti introdotti a sostegno degli enti locali, l’efficacia della loro attuazione e le eventuali ulteriori necessità che dovessero emergere sui territori. È questo l’obiettivo del tavolo di lavoro appena istituito, coordinato congiuntamente dal Dipartimento della Funzione pubblica e dal Dipartimento degli Affari regionali e le Autonomie, con la partecipazione di rappresentanti del ministero dell’Economia, del Dipartimento per le politiche di coesione, di Regioni, Province e Comuni.
“Il Governo ha raccolto l’allarme dei sindaci e degli amministratori locali all’assemblea Anci di Parma – sottolinea il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta – approvando un ventaglio di misure senza precedenti. Misure che potenziano le capacità assunzionali degli enti attraverso trasferimenti diretti, fondi appositi e regole semplificate e rapide di reclutamento del personale. Tramite le convenzioni stipulate – o in corso di definizione – con Cassa Depositi e Prestiti, Invitalia, Sogei e le possibilità di intervento riconosciute a Medio Credito Centrale sono stati, inoltre, predisposti strumenti di assistenza tecnica a supporto delle fasi di progettazione e attuazione dei progetti Pnrr. Adesso bisogna accertarsi che a questo sforzo legislativo e amministrativo seguano i fatti. Con il tavolo appena costituito continuiamo l’impegno a fianco di Regioni, Province e Comuni per costruire la nuova Italia”.
“Il Piano nazionale di ripresa e resilienza – afferma il ministro per gli Affari regionali e le autonomie, Mariastella Gelmini – rappresenta un’occasione storica che non possiamo permetterci di non cogliere a pieno. Il nostro sistema Paese deve essere in grado di sfruttare questa grande opportunità, valorizzando tutti i livelli istituzionali coinvolti. Il Governo Draghi crede nella capacità amministrativa degli enti locali. Per questo abbiamo previsto la presenza della Conferenza delle Regioni nella cabina di regia per l’attuazione del Pnrr e abbiamo reso protagonisti dei bandi anche i Comuni e le Province. Presso il Dipartimento per gli Affari regionali nei mesi scorsi abbiamo costruito una struttura di missione, una vera e propria task force, a disposizione delle amministrazioni comunali, per informare e aiutare tutti gli amministratori. La nuova iniziativa che inauguriamo oggi con il ministro Brunetta rafforza questo ascolto permanente del Governo nei confronti delle PA, sostenendo procedure, iniziative, progetti, e tutto ciò che necessita per il positivo utilizzo dei fondi Ue”.
“È un’ottima iniziativa – commenta il ministro per il Sud e la Coesione territoriale, Mara Carfagna – e risponde a una necessità concreta: verificare che i sostegni agli enti locali messi in campo non restino sulla carta ma siano ben compresi e impiegati, individuando e correggendo ogni criticità man mano che si presenta. Parteciperemo attivamente al tavolo, consapevoli che un pieno utilizzo delle risorse messe a disposizione è più importante al Sud che altrove, se vogliamo correggere storici divari”.
“Il tavolo è uno strumento utile e un metodo da esportare anche nelle relazioni con altri dicasteri per dare concretezza agli interventi del Pnrr e monitorarne l’attuazione”, dichiara Massimiliano Fedriga, presidente della Conferenza delle Regioni. “Consentirà di entrare nel merito delle diverse situazioni locali, dando maggiore coerenza al processo in corso e fornendo utili supporti laddove necessario. Un impegno che si inquadrerà, come prevede il Pnrr, in un’ottica di rafforzamento strutturale della Pubblica amministrazione, con lo sguardo rivolto alle esigenze territoriali e locali”.
“Apprezziamo la disponibilità del Governo a rafforzare la collaborazione con gli enti locali nella fase di attuazione del Pnrr – commenta il presidente dell’Anci Antonio Decaro – con il tavolo di monitoraggio che abbiamo deciso di far partire potremo affrontare e risolvere di volta in volta i problemi che riscontreremo, in particolare rispetto al tema delle assunzioni necessarie nella fase esecutiva dei progetti”.
“Questo tavolo voluto dai ministri Brunetta e Gelmini è l’ennesima dimostrazione della volontà del Governo di affrontare la sfida del Pnrr in piena condivisione con Regioni, Province e Comuni – sottolinea il presidente dell’Upi Michele de Pascale. “Per le Province – aggiunge – sarà l’occasione, tra l’altro, per verificare i progressi dell’opera di rafforzamento della capacità amministrativa degli enti attraverso l’assunzione di personale specializzato, che è presupposto essenziale per la buona riuscita del Piano”.
Fonte: www.funzionepubblica.gov.i

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.