Questo articolo è stato letto 14 volte

Sardegna – agevolazioni a favore dei Centri commerciali naturali

La Giunta regionale della Sardegna ha approvato le nuove direttive e i criteri di attuazione per le agevolazioni a favore dei Centri commerciali naturali (Ccn).
Queste, secondo l’art. 36 della L.r. n. 5/2006, hanno la finalità di valorizzare e riqualificare il commercio nelle aree urbane con particolare riferimento al rilancio economico – sociale dei centri storici. I contributi concedibili sino a un massimo di 100 mila euro rientrano nella categoria “de minimis”.

Tra i principali elementi di novità proposti, l’istituzione presso l’Assessorato dell’Albo regionale dei Centri commerciali naturali, che consentirà di avere un quadro dettagliato e aggiornato degli organismi operanti in Sardegna e implicherà per i Ccn interessati la semplificazione della documentazione da presentare annualmente.

L’iscrizione all’Albo sarà presupposto indispensabile per l’ottenimento dei contributi. Altre novità di rilievo per l’assegnazione degli incentivi sono l’anticipazione fino all’80% delle risorse concesse e la presentazione delle domande a ottobre dell’anno precedente a quello a cui si riferiscono le attività di promozione.
La valutazione delle istanze avverrà tramite l’attribuzione di premialità, che tenderanno a privilegiare i Centri commerciali naturali che operano in piccoli comuni e in comuni a rischio di spopolamento.

Nello specifico, tramite questo provvedimento, saranno ammissibili al contributo di agevolazione programmi annuali che comprendono servizi comuni (come per esempio i baby parking), iniziative di fidelizzazione della clientela, interventi di valorizzazione dell’immagine, anche in collaborazione con i comuni per il decoro urbano, la raccolta rifiuti, la pedonalizzazione, etc., si prevedono inoltre interventi per la sicurezza (impianti di video sorveglianza) e per il risparmio energetico, sistemazione di vetrine, formazione degli operatori, interventi strategici di comunicazione (sito internet, loghi, opuscoli promozionali etc.).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *