Va chiusa dal Comune l’attività commerciale per carenza del certificato di agibilità dei locali

E’ legittima una ordinanza con la quale il Comune dispone la cessazione immediata di un’attività produttiva con riferimento al fatto che l’immobile interessato è risultato privo dei requisiti urbanistici ed, in particolare, del certificato di agibilità ex art.24 dpr 380/01, , necessario ai fini dell’esercizio dell’attività.

La recentissima sentenza del Tar Palermo n.3110 del 7 novembre puntualizza il severo principio nell’ambito dei rapporti fra legittimo esercizio di un’attività commerciale e regolarità dei locali.

Infatti, in primo luogo, ai fini del rilascio delle autorizzazioni per attività commerciali  vanno preventivamente verificati i presupposti aspetti di conformità urbanistico-edilizia dei locali in cui l’attività commerciale si va a svolgere.

Inoltre, in secondo luogo, il prosieguo dell’attività è ancorato, per la intera sua durata, di alla regolarità urbanistico-edilizia dei locali stessi.

 

Continua la lettura dell’APPROFONDIMENTO

 

 

TI CONSIGLIAMO

I volumi Maggioli Editore per il Commercio

main product photomain product photo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Non  sei abbonato?

Contattaci per informazioni o password di prova al servizio

oppure

Chiamaci al numero 0541.628200
dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 17.30

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *