Videogiochi e sala scommesse

Il TAR Lazio con sentenza n. 2205/2017 ha ritenuto che il decreto penale di condanna non è riconducibile al novero delle cause ostative all’iscrizione nell’elenco (dei titolari di esercizi presso i quali sono installati apparecchi e videoterminali da gioco) da cui la ricorrente è stata cancellata.

 

>> Continua a leggere la decisione del TAR

>> Continua a leggere il commento di Vincenzo Staiano

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *