Questo articolo è stato letto 2 volte

Certificato di agibilità dei locali

Il Consiglio di Stato, chiamato in giudizio sulla contestazione di un provvedimento comunale di chiusura di un esercizio commerciale, disposta a causa dell’assenza del certificato di agibilità dei locali dove veniva svolta l’attività e della autorizzazione sanitaria, con la sentenza n. 5701 del 16 agosto 2010 ha affermato che l’istituto del silenzio assenso è finalizzato a supplire all’inerzia della p.a., e non a sanare eventuali incompletezze istruttorie delle parti private, conseguentemente se manca il certificato di agibilità viene precluso anche il trasferimento dell’esercizio commerciale in altri locali.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>