Questo articolo è stato letto 114 volte

IL CASO – commercio su area pubblica – somministrazione – tutela

degustazioni

Un esercizio di vicinato che vende generi alimentari, vino sfuso e prodotti alimentari del territorio, vorrebbe organizzare saltuariamente degustazioni di vini e prodotti locali, all’interno del proprio esercizio. Le degustazioni saranno a pagamento. Tale attività si configura come somministrazione? Dovrà richiedere il rilascio dell’autorizzazione di pubblico esercizio (essendo in zona tutelata)? Sono eventualmente inquadrabili come eventi e quindi sottoposti a SCIA per somministrazione temporanea essendo organizzati saltuariamente?

Vuoi conoscere la risposta dei nostri esperti? Continua a leggere QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>