Questo articolo è stato letto 401 volte

IL CASO – somministrazione – cena pubblica

tavoli3

Uno pseudo comitato cittadino richiede di poter fare una cena di paese. Solitamente quando un quartiere chiede di usare il suolo pubblico, per una cena tra residenti, non si considera intrattenimento o manifestazione. In questo caso invece, la cena sarebbe su prenotazione (non solo quindi i residenti, ma chiunque legge il volantino, dicono circa 300 persone), cifra fissa e catering per somministrazione. Inoltre vogliono fare musica per intrattenere i commensali (dicono che pagano la SIAE, ma se è privato occorre comunque? ).

In questo specifico caso l’Ufficio ha sollevato il problema che di cena di Paese ha ben poco. E’ più da considerarsi un evento come qualsiasi manifestazione, ma a numero chiuso.

Cosa dovremmo richiedere, ritenete che possa essere comunque considerato evento privato oppure dobbiamo pretendere che richiedano la manifestazione pubblica (con tutte le misure e i documenti necessari – sicurezza sanitari, safety e security, assicurazione, siae, ecc..)?

 

>> Leggi la risposta dei nostri esperti

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>