Questo articolo è stato letto 311 volte

LA SENTENZA – chiosco – Permesso di costruire – Somministrazione di alimenti e bevande – Commercio su area pubblica

Il ricorrente è il titolare di una concessione in gestione di un’area attrezzata a verde pubblico per l’esercizio dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande: la concessione prevede la costruzione di una struttura amovibile (tipo chiosco) chiudibile, da destinare all’attività di somministrazione.

Il ricorrente ha presentato allo sportello unico per l’edilizia del Comune una richiesta di permesso di costruire in sanatoria per la realizzazione di una loggia aperta su tre lati e la realizzazione di un sottotetto, relativamente alla concessione.

Dopo il preavviso di diniego, l’istanza è stata respinta con provvedimento: a detta dell’Amministrazione l’intervento supererebbe le dimensioni massime di superficie coperta consentite dalla convenzione e prevedrebbe la creazione di un solaio abitabile, che determinerebbe aumento di superficie.

Avverso tale provvedimento è stato presentato ricorso al TAR.

 

Continua a leggere il commento

 

PER APPROFONDIRE LA REDAZIONE CONSIGLIA

 

prontuario 2017PRONTUARIO DI POLIZIA AMINISTRATIVA
e delle leggi di pubblica sicurezza

– Commercio
– Tutela dei consumatori
– Violazioni al TULPS e al codice penale
– Pubblici esercizi, somministrazione e spettacoli
– Stranieri
– Sanzioni – Atti da redigere – Note operative – Schemi procedurali – Modulistica

Aggiornato al d.lgs. 25 novembre 2016, n. 222
– In appendice l’elenco dei regimi amministrativi delle attività commerciali

acquistaora

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>