Questo articolo è stato letto 169 volte

Ok ad intesa su riforma SCIA

L’idea di una “certificazione unica” di inizio attività (SCIA) è stata condivisa dalla Conferenza delle Regioni e delle province autonome anche perché questo strumento contribuirà a favorire lo sviluppo delle esperienze positive dello Sportello unico per le attività produttive (SUAP) e dello Sportello unico per l’edilizia (SUE) presenti sul territorio, favorendone il rafforzamento e la diffusione.

Per questi motivi le Regioni (nel corso della Conferenza unificata del 3 marzo) hanno espresso un parere favorevole all’intesa sul Decreto che, attuando la legge 124/2015, riforma la “segnalazione certificata inizio attività (SCIA)”.

In un documento consegnato al governo le Regioni hanno però segnalato anche “la necessità di accompagnare l’attuazione del presente decreto con una adeguata sede di collaborazione e confronto tra Governo Regioni ed Enti locali”. Ed hanno presentato alcune proposte emendative al testo.

Si riporta di seguito il testo integrale del documento

Osservazioni per Intesa sullo schema di decreto legislativo recante attuazione della delega di cui all’articolo 5,

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>