Questo articolo è stato letto 7 volte

Piemonte: le novità del regolamento sulla preparazione e somministrazione di alimenti e bevande

Ci sono importanti novità nel regolamento sulla preparazione e somministrazione di alimenti e bevande nei bar e nella piccola ristorazione tradizionale, approvato il 3 marzo dalla Giunta regionale del Piemonte per sostituire integralmente quello del 2003. Oltre a ribadire e fornire indicazioni uniformi per l’esercizio delle attività di ristorazione pubblica, fissando i requisiti minimi al di sotto dei quali non è possibile garantire prodotti sicuri, il nuovo testo, pur lasciando invariate le norme per gli esercizi di nuova apertura, prevede deroghe sostanziali per i locali esistenti, quelli storici e le attività di dimensioni limitate (fino a 30 posti a sedere) situate nei centri storici, nei comuni montani e nei comuni, o frazioni di essi, per i quali siano previsti programmi di rivitalizzazione delle realtà minori.
Le deroghe previste, ritenute comunque coerenti per garantire un adeguato livello di sicurezza alimentare, riguardano in particolare i locali per il deposito degli alimenti e lo spogliatoio degli addetti, che possono essere sostituiti da una zona ricavata in altri locali, e la cucina, che potrà raggiungere la metratura minima necessaria anche utilizzando aree diverse, come ad esempio spazi continui o il retrobanco del bar, purché raccordate funzionalmente.
La scelta di applicare alcune deroghe al regolamento è stata determinata dalle diverse possibili interpretazioni della normativa e dalle reali difficoltà di realizzare interventi strutturali, anche importanti, negli esercizi pubblici già esistenti, come prevedeva il testo precedente.

>> Regolamento 3/3/2008 – Nuove norme per la disciplina della preparazione e somministrazione di alimenti e bevande, relativamente all’attività di bar, piccola ristorazione e ristorazione tradizionale. Abrogazione dei regolamenti regionali 21 luglio 2003, n. 9/r, 20 ottobre 2003, n. 12/r, 5 luglio 2004, n. 3/r, 21 dicembre 2004, n. 16/r, 28 dicembre 2005 n. 8/r.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>