Questo articolo è stato letto 22 volte

Tar Veneto: autorizzazioni commerciali per la vendita di prodotti all’interno degli outlet

Il Tar Veneto, in tre distinte sentenze, si pronuncia sulle caratteristiche degli outlet, e lo fa facendo riferimento all’l’art. 12, comma 1, della l. reg. n. 15/2004, che stabilisce che la finalità degli outlet è quella di consentire, alle aziende produttive, di “mettere e rimettere in circolo” i prodotti indicati nella norma.
Il citato art. 12 non impone, invece, alle aziende produttrici di richiedere direttamente l’autorizzazione per “mettere e rimettere in circolo” i medesimi prodotti, e neppure definisce ulteriormente le modalità con le quali ciò deve avvenire.
In altre parole, sottolineano i giudici amministrativi, le autorizzazioni commerciali per la vendita di prodotti all’interno degli outlet non presuppongono una identità soggettiva tra azienda produttiva e soggetto venditore, anche se deve pur esistere un rapporto tra il soggetto che richiede l’autorizzazione commerciale e l’azienda produttiva, tale per cui l’attività di vendita sia riferibile, anche solo in via indiretta e mediata, al soggetto produttore.
Nella forma di vendita dell’outlet può accadere che l’azienda produttrice si avvalga, per regolamentare la messa in vendita della merce prodotta in eccesso oppure del “fine serie”, di altri soggetti legati al produttore dai più diversi rapporti negoziali, ciò che importa unicamente è la riconducibilità dei prodotti alle aziende produttive.

>> T.A.R. Veneto sez.III 21/8/2009 n. 2340
>> T.A.R. Veneto sez.III 21/8/2009 n. 2341
>> T.A.R. Veneto sez.III 21/8/2009 n. 2342

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>