IL CASO – tatuaggi – estetista – attività congiunta

Un ‘estetista già operante sul territorio intende concedere, con contratto di “affitto di postazione”, ad altro operatore, apposito spazio per svolgere attività di esecuzione tatuaggi. Si chiede se è possibile, che venga effettuato l’affitto di postazione anche se l’attività di esecuzione tatuaggi non è attualmente e specificamente esercitata dall’estetista già operante.

>> Vuoi conoscere la risposta del nostro esperto? Continua a leggere QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.