IL CASO – terzo settore- teatro – agibilità

Una associazione di promozione sociale chiede di poter effettuare uno spettacolo teatrale/culturale su area pubblica. Si tratta di ente che persegue, senza scopo di lucro, finalità di utilità sociale a favore di soggetti fragili/disabili che vengono coinvolti in questa attività di spettacolo che viene di volta in volta proposto sul territorio di diversi comuni, senza l’apprestamento di particolari strutture/palchi ecc.. Si chiede come possa configurarsi una attività di questo tipo e se oltre alla concessione di suolo pubblico, l’attività richieda autorizzazione/Scia per “spettacolo viaggiante” oppure per l’effettuazione di pubblico spettacolo a termini degli agli artt. 68-69 e 80 TULPS o se invece possa essere attività riconducibile allo spettacolo di strada.

 

Vuoi conoscere la risposta dei nostri esperti? Continua a leggere QUI

 

TI CONSIGLIAMO

[libprof code=”22″ mode=”inline”]

 

NON SEI ANCORA ABBONATO A UFFICIOCOMMERCIO.IT?
CLICCA QUI PER AVERE INFORMAZIONI SULL’ ABBONAMENTO

Richiedi una password di prova gratuita per 10 giorni

Potrai consultare gratuitamente

  • Tutte le novità di giornata per un aggiornamento professionale costante e immediato
  • Analisi, commenti e pareri dei migliori esperti in materia
  • Tutta la documentazione giuridica e normativa aggiornata quotidianamente
  • L’Esperto risponde
  • Rassegna stampa
  • Raccolte tematiche
  • Channel
  • E-book
  • Newsletter quotidiana e quindicinale

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.