Questo articolo è stato letto 153 volte

In primo piano

Il silenzio-assenso dell’art. 17-bis e l’inerzia colpevole dell’art. 18-bis (entrambi variamente… SUAP), secondo la recente giurisprudenza

Articolo di Domenico Trombino

SUAP

La sentenza 27-02-2021, n. 153 del T.A.R. Emilia-Romagna ci riporta alla memoria la stagione dei bis degli articoli della legge 241/90, attraverso i quali si staglia la volontà del legislatore di adeguare sempre più la legge sul procedimento amministrativo, singolarmente inteso, alla declinazione al plurale imposta dal procedimento unico, ove trova esplicazione il coordinamento fra più procedimenti e adempimenti endo- e sub- procedimentali.

Tale pronunciamento chiama a contributo, in particolare, l’art. 17-bische si riporta di seguito, nelle disposizioni di interesse ai fini dell’odierna riflessione – inserito nella legge 7 agosto 1990, n. 241, Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi, dall’art. 3, comma 1, della L. 7 agosto 2015, n. 124, Deleghe al Governo in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche, c.d. Legge Madia, rubricato Silenzio assenso tra amministrazioni pubbliche e tra amministrazioni pubbliche e gestori di beni o servizi pubblici.

 

Continua la lettura dell’APPROFONDIMENTO

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>